Scuola. on. Sbrollini: banbini senza mensa, un atto crudele e disumano

“L’episodio accaduto nella scuola di Montecchio Maggiore è molto grave. Per la prima volta nella provincia di Vicenza si è verificato un atto tanto crudele e disumano. Esprimo la mia solidarietà ai bambini e alle loro famiglie”. Lo dice Daniela Sbrollini, deputata Pd in commissione Affari sociali della Camera e componente della commissione bicamerale dell’Infanzia che presenterà un’interrogazione su questo episodio.

“A rendere ancora più crudele quanto accaduto – prosegue Sbrollini – è il fatto che a negare l’accesso alla mensa a 16 bambini, dei quali solo tre italiani, sono state due donne, il sindaco e l’assessore alla scuola della Lega. Il Comune dovrebbe, piuttosto, venire incontro alle famiglie con agevolazioni e verificare i motivi per cui non hanno pagato la retta, salvaguardando i bambini. La crudeltà di quanto accaduto a Montecchio Maggiore è un esempio del livello a cui gli amministratori leghisti possono arrivare. Votare Zaia renderebbe tutto questo normale, insieme alla secessione sociale che la Lega porta avanti con decisione”.

Vicenza, 23 marzo 2010

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *