Chi Sono

 

Daniela Sbrollini, ho 46 anni , sono nata a Latiano (Brindisi) nel 1971, ma vivo a Vicenza e lavoro all’Anci Veneto da molti anni. Sono deputata PD dal 2008. Negli ultimi cinque anni sono stata vicepresidente della Commissione Affari Sociali e Sanità della Camera. Il mandato parlamentare è stato un lavoro in costante raccordo con il territorio vicentino, con le istituzioni locali e con tutte le realtà italiane ed internazionali che ho avuto l’opportunità di conoscere. Penso che il ruolo di un politico debba essere innanzitutto quello di saper ben rappresentare il territorio ed i cittadini che lo hanno eletto, significa ascoltare e battersi con decisione per ottenere risultati, in particolare sui temi del lavoro e dei diritti. In questi cinque anni tante volte ho portato all’attenzione del Governo i problemi del territorio vicentino – dai Pfas alle crisi aziendali – e tante volte ho avuto la fortuna di sentir rispondere sì a richieste su cui mi sono attivata e che si sono trasformate in risorse e fondi ai nostri Comuni. Sono stata tra i promotori del riconoscimento di Monumento Nazionale per la Basilica Palladiana. Per il Partito Democratico mi sono occupata in particolare dei temi del welfare e attualmente sono responsabile nazionale del Dipartimento Sport. In questi cinque anni l’Italia ha fatto passi avanti enormi. Il testamento biologico, le unioni civili, le azioni di contrasto al femminicidio, la riforma del terzo settore, la nuova legge sull’autismo: sono solo alcuni esempi di quello che è stato il nostro impegno. La volontà di garantire i diritti è un valore cui non possiamo rinunciare. Perché riguarda tutti noi. Dobbiamo continuare a prenderci cura delle persone, ciò significa proteggerle dalle situazioni di difficoltà. Significa affrontare i bisogni e creare reti di sicurezza. Significa prendere per mano chi è caduto o sta per cadere e aiutarlo a rialzarsi per poi lasciarlo camminare con le sue gambe. E questo ciò che voglio di più fare nel mio prossimo mandato.

 

Precedentemente al mio impegno in Parlamento dal 2001 al 2007 sono stata Segretario Provinciale dei Democratici di Sinistra di Vicenza.
Sempre dal 2001, sino all’elezione in Parlamento nel 2008, sono stata Consigliere Provinciale.
Sono membro del Coordinamento politico regionale del PD del Veneto.

Ho lavorato per la Consulta Rodari per l’infanzia e attualmente sono la Coordinatrice regionale della Consulta del Veneto che si occupa di infanzia e adolescenza.

*

Da Aprile 2008 il mio impegno politico continua nell’importante ruolo di parlamentare, nel gruppo del PD alla Camera dei Deputati. Sono stata componente della Commissione Affari Sociali, rappresentante del gruppo PD nella Commissione Bicamerale per L’Infanzia e membro della Commissione per l’accesso ai documenti amministrativi presso Palazzo Chigi.

In vista delle Elezioni Politiche del 2013, ho partecipato alle Primarie per i parlamentari risultando la donna più votata del Veneto. Così, sono stata eletta per una seconda legislatura e ricopro oggi il ruolo di Vicepresidente della Commissione Affari Sociali e Sanità della Camera.

Mi diletto di poesia e ho pubblicato tre libri: “Pensieri Leggeri” – “Fuoco all’anima” e “Frammenti”.
Appassionata di letteratura e di filosofia, non tralascio però la mia anima sportiva: sono tifosa del Vicenza, squadra della mia città, e ho nel cuore la Juventus, tanto da essermi iscritta al Club Parlamentare della Juventus, di cui sono referente per il tesseramento e alla Nazionale di calcio Parlamentari, unica donna del team.

Nel maggio 2015 vengo nominata dal segretario Matteo Renzi responsabile nazionale Sport e Welfare del Partito Democratico.

Iscritta da molti anni a diverse associazioni come l’ANPI, l’AIDO e il WWF e da ultima l’Associazione Nazionale Parlamentari Amici dei Comuni.