Sbrollini: un’interrogazione parlamentare per i lavoratori di Bella Zoilo Spa

Roma (27 Settembre). Un intervento del Governo a tutela dei 60 lavoratori della Bella Zoilo, lontani dall’età pensionabile e con famiglie a carico, attivando nell’immediato la cassa integrazione per agevolare i lavoratori in questo delicato momento. È quanto chiede l’on. Sbrollini (Pd) con un’interrogazione parlamentare al Ministro Fornero.

Bella Zoilo Spa, investita da un crac finanziario, sta cedendo il ramo d’azienda. Su 77 dipendenti, 17 hanno trovato ricollocazione, ma i restanti 60 stanno ancora aspettando che arrivi la cassa integrazione da parte del Ministero.

Sbrollini tiene fede a quanto promesso lunedì durante l’incontro con i lavoratori e denuncia, inoltre, la chiusura dimostrata sia dalla proprietà uscente che da quella entrante: «Ribadisco che a pesare sul futuro di queste persone c’è l’incertezza dovuta al rifiuto del dialogo con lavoratori, sindacati e istituzioni da parte delle due proprietà, che stanno calpestando la dignità di chi ha costruito la sua vita intorno a questa azienda».

Vicina alle tante aziende in crisi, la deputata del Pd, domani incontrerà nuovamente i lavoratori della Ceccato di Montecchio, in attesa di notizie circa la possibilità di ingresso di nuovi imprenditori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *