Maltempo, agricoltura in ginocchio. Interrogo il Presidente Letta

Chiedo risorse per gestire l’emergenza e politiche incisive per un consumo sostenibile del suolo

La pioggia torrenziale caduta in questi giorni ha messo ancora una volta in ginocchio l’agricoltura del vicentino. La tregua che il tempo ci ha concesso ieri sembra non durare. Ci aspettano quindi altre giornate difficili che ci auguriamo non amplifichino i danni che le strutture e la produzione agricola hanno subito fino ad ora. Tra frane e allagamenti le coltivazioni sono per lo più compromesse. Anche se non siamo ancora usciti dall’emergenza e nonostante non ci sia ancora una stima certa e definitiva dei danni, è importante lanciare un grido di allarme. Interrogo il Presidente Letta, in qualità di Ministro ad interim per le Politiche agricole, chiedendogli di intervenire per dare risposte adeguate, concrete e immediate alle attività agricole in difficoltà. Ma pongo alla sua attenzione anche un altro tema importante: i problemi che abbiamo non sono dovuti tanto all’eccezionalità della quantità di pioggia quanto alla scarsa attenzione che nel corso degli anni abbiamo dedicato al territorio, e in particolare alla cementificazione sconsiderata e miope che ha reso il suolo sempre meno capace di assorbire. Abbiamo bisogno di politiche incisive di contenimento del consumo del suolo, riutilizzo di quello edificato e valorizzazione del paesaggio.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *