Lavoro, Sbrollini: un aiuto dal Governo per rilanciare l’impresa al femminile.

“Da maggio è utilizzabile il Fondo impresa femminile che mette insieme 160 milioni del Pnrr e 40 milioni stanziati in legge di bilancio. Sono 200 milioni, tra contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati. Risorse importanti, studiate per dare una spinta alle aziende ideate e guidate dalle donne in tutto il Paese. Si tratta dell’attivazione del Fondo impresa femminile che unisce 160 milioni del Pnrr a 40 milioni stanziati in legge di bilancio. L’obiettivo è provare, soprattutto al Sud, a colmare il gap rispetto agli altri Paesi europei: fornire uno strumento alle donne per finanziare le loro idee imprenditoriali, il che vorrà dire anche per alcune di loro trovare una via d’uscita dalla disoccupazione”.
La senatrice di IV Daniela Sbrollini plaude alla partenza di questo strumento che può diventare uno strumento utilissimo per l’inclusione delle donne nel mondo del lavoro.
“Desidero ringraziare la Ministra Bonetti che assieme al suo collega Giorgetti hanno deciso di aiutare concretamente le donne che si vogliono mettere in gioco. Come ha sottolineato la Ministra Bonetti, il Governo ha scelto di investire sull’empowerment delle donne, con un percorso di accompagnamento per le imprenditrici per sostenere la cultura dell’imprenditoria femminile e abilitare le donne a nuove competenze”.
Conclude la senatrice: “In concreto, si copriranno investimenti in diversi settori, dall’artigianato all’industria, passando dalla trasformazione dei prodotti agricoli ai servizi, coinvolgendo il commercio ed il turismo. E’ un modo concreto per creare un ambiente fertile per la nascita di nuove imprenditrici, aiutando le “imprese vere”, al Nord come al Sud che non siano solo “prenditrici di contributi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su