Il Governo a favore della non autosufficienza

Oggi siglato l’accordo. Dopo anni di tagli, indifferenza e insensibilità, questo Governo fa inversione di marcia e accoglie le richieste del Pd e delle associazioni

Con l’accordo siglato questa mattina dal Governo, assistiamo finalmente all’inversione di marcia per cui il Partito Democratico lotta da anni: dopo gli enormi tagli che hanno penalizzato in modo indifferente e insensibile il mondo dei disabili, attiviamo ora politiche a favore della non autosufficienza grazie agli impegni ufficiali assunti oggi dal Governo, rappresentato per l’occasione dal Viceministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Maria Cecilia Guerra, dal Sottosegretario all’Economia e alle Finanze Pier Paolo Baretta e dal Sottosegretario alla Salute Paolo Fadda.

Gli impegni si articolano in cinque punti: il primo e’ quello di convocare in tempi rapidi un incontro con le Regioni e i Comuni per discutere le modalita’ per favorire, sia nella filiera sociale che in quella sanitaria, l’assistenza domiciliare delle persone non autosufficienti nel rispetto della liberta’ di scelta”. Il secondo e’ l’impegno a “sostenere che l’intesa con le Regioni per il riparto 2014 del fondo per le non autosufficienze confermi la destinazione, gia’ prevista nel 2013, dell’intero ammontare delle risorse a favore della domiciliarieta’ e il vincolo minimo dell’utilizzo del 30% delle risorse a favore delle disabilita’ gravissime”. Nell’accordo si precisa che “il Ministero del Lavoro si impegna a confermare la costante azione di monitoraggio circa il rispetto dell’intesa”. A seguire, l’impegno del governo “a proseguire nei confronti tecnici gia’ avviati coinvolgendo l’INPS, Regioni e Comuni, per il riconoscimento dell’invalidita’ al 100% e la conseguente applicazione della Legge Turco e discutere dell’aggiornamento dei Lea e del nomenclatore tariffario”. Quarto punto, l’impegno “ad accelerare attraverso adeguati provvedimenti normativi e amministrativi la distribuzione del Fondo FNA alle Regioni”. Infine, il governo si e’ impegnato “ad aumentare nell’iter di approvazione della Legge di Stabilita’ il fondo per la non autosufficienza”.

1 commento su “Il Governo a favore della non autosufficienza”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *