«Esistono ancora dei margini di manovra»

Tratto da il Giornale di Vicenza, domenica 22 luglio 2012 – BASSANO – Pagina 37
«Alle condizioni attuali, la soppressione del tribunale di Bassano porterebbe a 800 mila gli abitanti del circondario di Vicenza, caricando il capoluogo di un lavoro insostenibile. Di conseguenza non possiamo privarci del tribunale di Bassano, almeno finché non sarà trovata una soluzione efficiente».
La deputata del Pd Daniela Sbrollini si unisce al gruppo di difensori del Palazzo di giustizia cittadino.
«Nessuna “guerra” tra aule di Giustizia – aggiunge – Qui si tratta di ragionare in termini di efficienza e di evitare rimedi che potrebbero essere peggiori del male».
Il riferimento è alla cittadella della Giustizia, pronta alla consegna nelle prossime settimane, costata dodici milioni di euro e destinata a essere dismessa prima ancora di entrare in funzione.
I margini per ripensare il futuro di Bassano, secondo la parlamentare, ci sono. In particolare, la guardasigilli Paola Severino avrebbe manifestato delle aperture relativamente alla possibilità di rivedere i tagli lineari disposti dal suo predecessore Nitto Palma.
«Bassano, Chiavari e Castrovillari – chiude l´on Sbrollini – devono evitare lo spreco milionario che si realizzerebbe con la dismissione delle loro strutture appena costruite. Dobbiamo lavorare di comune accordo e fare pressione sull´Esecutivo perché ciò non accada».

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *