Nuovo Procuratore … e situazione giustizia nel Vicentino

Faccio i migliori auguri di buon lavoro al nuovo Procuratore di Vicenza Antonio Cappelleri, uomo di lunga esperienza che bene saprà operare nel territorio vicentino valorizzando una struttura e un gruppo che negli anni ha rappresentato un punto di forza delle istituzioni locali. Colgo l’occasione per ringraziare Paolo Pecori, che con il suo impegno ha garantito la continuità in questi ultimi tempi dimostrando nuovamente grandi capacità e spirito di servizio.

Il tema giustizia è uno degli aspetti che rappresenta un forte tema di discussione in questa provincia. Mi permetto quindi di aggiungere una riflessione semplice ma spero concreta.

Da tempo si parla di tagli, riorganizzazioni, trasferimenti e nuove aperture. A Vicenza stiamo attendendo l’ormai imminente apertura del nuovo Tribunale, e in contemporanea in diverse aree della provincia i territori si mobilitano per scongiurare la chiusura della sede staccata di Schio e del Tribunale di Bassano.

È inutile dire che il tema va affrontato con visione complessiva e senza campanilismi. Cosa certa è che prima di pensare a chiusure sul territorio va potenziato con nuovo personale, mezzi e finanziamenti il tribunale di Vicenza. E si devono valutare le efficienze che le strutture territoriali garantiscono al territorio.

Tornerò a parlare di questi delicati temi con il nuovo ministro Paola Severino, come già fatto in passato sia con i ministri Alfano e Palma, consapevole che questi cambiamenti non sono realizzabili in un orizzonte temporale breve come riferito dall’ex ministro Palma in uno dei tanti colloqui che ho avuto con lui su questo argomento.

Continua quindi il mio impegno a Roma per poter contribuire a rafforzare la giustizia nel territorio vicentino sapendo che si tratta di un presupposto essenziale per avere un sistema provincia competitivo e vicino alle giuste esigenze di cittadini e imprese.

On. Daniela Sbrollini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su