Convenzione Istanbul contro violenza sulle donne: «Lancio un appello per chiedere a Fornero la calendarizzazione della legge di ratifica»

«Raccolgo l’appello lanciato da Alessia Pittelli, Responsabile Nazionale Politiche di Genere Giovani Democratici, sulla necessità di avviare al più presto l’iter per la ratifica della Convenzione di Istanbul sottoscritta di recente dal Ministro Fornero» afferma l’on. Daniela Sbrollini.

 Tale Convenzione costituisce, ad oggi, il trattato internazionale di più ampia portata sul fenomeno della violenza sulle donne e domestica, piaga che ha provocato in Italia già 98 vittime dall’inizio del 2012. Tra i suoi principali obiettivi, la prevenzione della violenza contro le donne, la protezione delle vittime e la perseguibilità penale degli aggressori. Tuttavia, l’elemento innovativo è rappresentato dal riconoscimento della violenza sulle donne come ‘violazione dei diritti umani e forma di discriminazione’.

«La firma dell’Italia è un traguardo importante per combattere queste forme di violenza che coinvolgono tante donne e bambine – affermano Sbrollini e Pittelli –, ma urge la ratifica affinché la Convenzione diventi giuridicamente vincolante».

Il Ministro ha assunto l’impegno di ratificare la Convenzione entro la fine della legislatura. Tuttavia, visti i tanti temi importanti e urgenti dell’agenda parlamentare, è grande il timore che la ratifica slitti oltre il termine che il Ministro ha fissato. «E’ per questo – afferma Sbrollini – che raccolgo l’invito dei Giovani Democratici e chiedo che la legge di autorizzazione alla ratifica della Convenzione di Istanbul venga presentata e votata quanto prima in Parlamento. In questa direzione, mi impegno a raccogliere le firme delle mie colleghe per presentare un appello congiunto e dare forza ad una questione importante che richiede tempestività».
Tra poco più di un mese, il 25 novembre, ricorrerà la Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne: sarebbe un bel traguardo se per quella data anche l’Italia potesse ritenersi vincolata alla Convenzione.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *