Sbrollini (Pd): Parlamento avvia campagna per sicurezza piste sci. Rivedere la legge del 2003

20160317053233
“Sono oltre 3 milioni gli sciatori in Italia. Ogni anno, durante la stagione invernale, avvengono circa 35 mila infortuni (di cui alcuni anche molto gravi) sulle piste da sci. Per questo insieme ad alcuni colleghi e con il Ministero della Salute e l’Avv. Francesco Persio, promotore della campagna, ho cominciato a ragionare sull’idea di una campagna di sensibilizzazione e informazione sulla sicurezza nella macroarea degli sport invernali. Il turismo montano genera ogni anno un fatturato di oltre 7 miliardi di euro; lo sci e la montagna sono una grande risorsa culturale, turistica e sportiva del nostro Paese. Il Coni è già molto attento sul tema della sicurezza nello sport. Anche la politica, però, deve fare la sua parte partendo da campagne come questa di tutela e prevenzione. Nonostante la legge già vigente sulla sicurezza (L. 363/2003), le leggi regionali che disciplinano questa materia a volte sono buone ma altre sono inesistenti, e quindi si procede a macchia di leopardo. Per questo è importante intervenire a livello nazionale sulla legge già esistente, con regole più severe come per esempio l’obbligo di assicurazione, il casco fino a 18 anni.Manca ancora una campagna vera di informazione/sensibilizzazione, per poter disporre/fornire un vademecum (sui comportamenti da tenere sulle piste) mentre ci si diverte. Vorremmo pensare di introdurre un’assicurazione obbligatoria all’interno del costo dello skipass per tutelare gli sciatori, che troppo spesso, oltre l’incidente si trovano a dover rimborsare danni arrecati a terzi. Puntiamo ad avviare un lavoro di sostegno, insieme al CONI, a tutte le associazioni di categoria e operatori del settore e al Ministero della Salute per superare le lacune che esistono su questo tema specifico.

Il Partito Democratico è in prima linea perché crede nello sport e anche la presenza del sottosegretario alla Sanità Vito De Filippo ha dato ulteriore conferma della disponibilità del governo ad aprire un tavolo di confronto e capire quali sono i passaggi e le modifiche da apportare alla legge del 2003, in modo da rafforzare la prevenzione e limitare poi i costi di intervento successivi”. Lo dichiara la responsabile nazionale Sport e Welfare del Pd, Daniela Sbrollini, a margine della conferenza stampa odierna per la presentazione della Campagna per la sicurezza sulle piste da sci.

On. Daniela Sbrollini
Responsabile Nazionale Sport e Welfare PD
VicePresidente XII Commissione
Affari Sociali e Sanità – Camera dei Deputati
 

@DaniSbrollini

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *