Sbrollini e De Poli: «Poteri a Zaia» Toniolo chiede soldi per altri lavori

tratto da il Giornale di Vicenza, giovedì 15 novembre 2012 CRONACA, pagina 15

Tutti chiedono poteri speciali per il governatore Luca Zaia. Lo fanno alla Camera la deputata del Partito democratico Daniela Sbrollini e il deputato dell´Udc Antonio De Poli, ma anche il consigliere regionale del Pdl Costantino Toniolo.
«Ho chiesto al presidente del consiglio di conferire a Zaia i poteri commissariali speciali finalizzati alla realizzazione del bacino di laminazione di Caldogno». È la stessa istanza avanzata da De Poli, che ha presentato un´interrogazione parlamentare.
Sul fronte Veneto, il consigliere Toniolo scrive un´interrogazione rivolta al presidente Zaia: «Ci vogliono subito 9 milioni di euro – afferma – per riparare i danni causati dagli allagamenti di San Martino 2012 a Cresole e Rettorgole, e per il torrente Tribolo che ha creato seri problemi tra Monticello Conte Otto, Quinto e Bolzano Vicentino. A creare problemi domenica scorsa a Nord di Vicenza sono state le rogge. Il Consorzio di bonifica Alta Pianura Veneta ha già quantificato i lavori da fare per mettere il territorio in sicurezza, ma ora vanno reperite le risorse».
La Lega nord di Caldogno, però, attacca Toniolo. «Egli invoca poteri speciali per Zaia? Ci chiediamo – scrive il consigliere comunale Marco Lunardi – dove sia stato fino a oggi, forse a inaugurare qualche scuola o a presenziare a qualche evento. I cittadini sono stanchi delle parole, vogliono i fatti».
Sul tema anche Veneto Stato che contesta la Regione e il presidente Zaia, «asservito alle logiche della politica italiana. Zaia – recita una nota del partito autonomista – deve garantire un rimborso al 100% dei danni dell´alluvione 2012 altrimenti firmi le dimissioni e vada a casa».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *