Fiducia sul decreto enti locali, Sbrollini (Pd): “Il Governo stronca ogni dibattito e ci impedisce di portare le nostre proposte”.

“Con la ventottesima fiducia, il Governo ci ha impedito di discutere e correggere il decreto sugli enti locali, che contiene norme che produrranno danni e problemi al sistema delle autonomie”. Lo dichiara Daniela Sbrollini, deputata del Pd, a margine della votazione alla Camera della questione di fiducia posta dal Governo sul disegno di legge di conversione del decreto su enti locali e regioni. “Avremmo voluto raccogliere – continua l’on. Sbrollini – le tante osservazioni che ci sono arrivate dall’Anci, dai sindaci, dal corpo vivo del nostro federalismo ma non ci è possibile. Con la questione di fiducia ci viene precluso ogni possibile correttivo e si stronca alla fonte il dibattito in Parlamento. Non ci sarà consentito proporre una deroga al Patto di stabilità dei Comuni per la spesa sociale, che tanto avrebbe aiutato gli enti locali nel fronteggiare la crisi economica; avremmo voluto introdurre altre correzioni. Ma il modo di procedere della maggioranza sta ormai riducendo il Parlamento ad un luogo di notifica, mortificandolo. Di questo passo non c’è da aspettarsi molto per quando, dai prossimi giorni, si comincerà a discutere di decreto anticrisi”.

Da questo decreto, privo del vero federalismo tanto invocato, ricevono i maggiori danni proprio i Comuni del nord Italia e del Veneto. Ancora una volta la Lega Nord procede con il suo doppio atteggiamento, uno nei territori e uno per i lavori e le decisioni che si assumo in Parlamento.
Si tratta di un nuovo inganno nei confronti dei cittadini elettori, inganno messo in atto dal partito che si candida alla guida della Regione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *