Eterologa: le Regioni danno il primo via libera

L’ok delle regioni è un segnale di indirizzo, stimolo per il Parlamento

Credo che il via libera all’unanimità delle Regioni sia un chiaro segnale di indirizzo che deve fungere da stimolo verso il superamento delle difficoltà politiche in materia di fecondazione eterologa.

eterologaBene l’ok delle Regioni, ma dopo oggi abbiamo ancora più fretta: dobbiamo intervenire subito a livello parlamentare per assicurare che il trattamento avvenga in condizioni di omogeneità e sicurezza su tutto il territorio nazionale. In questo senso dobbiamo occuparci anche della questione ticket e dell’inserimento dell’eterologa nei Lea. Tutto ciò, sapendo che basterebbe aggiornare le linee guida senza produrre una nuova legge il cui iter, si sa, ha tempi ben più lunghi. Oggi più che mai abbiamo il dovere di garantire il diritto alla genitorialità. Non sono accettabili ulteriori ritardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *