Domani in piazza per i diritti

Manifestazione Arcigay Vicenza – Sbrollini : “in piazza per una battaglia comune” 
12227779_10156384915015122_1677544969566956200_n
 
Manifestazione Arcigay Vicenza – Sbrollini : “in piazza per una battaglia comune” 

“Domani a partire dalle ore 15 sarò al corteo organizzato da Arcigay Vicenza per sostenere la battaglia sui diritti civili e il contenuto del ddl cirinná . La mia partecipazione insieme a tanti altri iscritti del Partito Democratico vuole essere un segnale di vicinanza al mondo LGBT e di sostegno alle nostre comuni battaglie.
In questi mesi Arcigay vicenza sta lavorando molto, anche grazie al prezioso impegno del suo presidente Mattia Stella : i percorsi di informazione ed approfondimento legati alle tematiche sanitarie, dei diritti delle nuove famiglie, all’affettività e al contrasto dell’omofobia sono un’ importante piattaforma per le istituzioni e la politica. Anche se scarsamente partecipate sono state pericolosissime le manifestazioni a sostegno della fantomatica teoria “gender” e contro il riconoscimento dei diritti delle coppie omosessuali e delle cosiddette famiglie arcobaleno. Domani saremo in piazza non solo per manifestare contro chi semina  terrore e divisione sociale ma per sostenere i diritti di tutte le famiglie, perché tutte le unioni tra persone che si amano abbiano la stessa dignità.
Il Comune di Vicenza già fu protagonista su questi temi nel Pride nel giugno 2013, la nostra città è all’avanguardia e prevede già il riconoscimento delle unioni garantendo la stessa cerimonia di matrimonio a tutti : un modello che vogliamo esportare su tutto il territorio nazionale.
Mi auguro che domani l’iniziativa sia partecipata ed invito tutta la popolazione ad unirsi a noi, non solo i rappresentanti dei partiti e delle associazioni ma anche cittadini che vogliono una società in cui i diritti sia estesi e condivisi, per abbattere barriere culturali e sociali ormai fuori dal tempo e dalla realtà.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *