Decreto incentivi, Sbrollini: “Un fallimento, non ha aiutato le famiglie e nemmeno le imprese”.

“Siamo di fronte alla trentaduesima Fiducia messa dal Governo su un suo provvedimento e questo la dice lunga sulla considerazione che la maggioranza ha del Parlamento”. Lo dichiara Daniela Sbrollini, deputata del Pd, a margine della votazione alla Camera della Questione di fiducia sul cosiddetto “Decreto incentivi”.
“Il Governo – continua l’on. Sbrollini – prima fa i decreti e poi mette la Fiducia sulla loro conversione in legge. Così svuota l’assemblea di qualunque funzione. Oltretutto sono provvedimenti non incisivi. Il decreto incentivi si sta rivelando un fallimento. I consumi, ovviamente, non sono aumentati vista la crisi che sta stringendo il Paese in una morsa. E non si sono avvantaggiate nemmeno le imprese. In entrambi i casi c’è bisogno di politiche più incisive, che colpiscano i problemi veri. Lavoro e welfare, questi i temi su cui ci aspettiamo una risposta e su cui, in questi anni, invece, sono maturati solo tagli”.

Di seguito vi proponiamo l’odg presentato in Aula dall’On. Sbrollini.
Questo Ordine del Giorno è stato accolto dal Governo come raccomandazione, una piccola vittoria…

ORDINE DEL GIORNO

La Camera, premesso che

i primi dati relativi agli effetti prodotti dal provvedimento in esame, sui singoli settori merceologici destinatari delle incentivazioni previste, risultano molto marginali

impegna il Governo

a valutare l’opportunità, nell’eventuale predisposizione di futuri provvedimenti di sostegno della domanda, di indirizzare interamente le corrispondenti risorse finanziarie per favorire i consumi di particolari fasce sociali che maggiormente risentono delle difficoltà prodotte dalla crisi economica, quali gli anziani.

Sbrollini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *