Caso MML «Una legge per tutelare i lavoratori»

AGUGLIARO

Domenica 14 Agosto 2011 PROVINCIA, pagina 28 “Il Giornale di Vicenza”

Dopo una settimana di presidio permanente i 35 dipendenti della MML Spa hanno concluso venerdì sera l’occupazione dello stabilimento di via Ponticelli subito dopo l’accordo raggiunto tra i vertici aziendali della Lamborghini e i sindacati che prevede per tutti i lavoratori un risarcimento economico pari ad un anno di stipendio, due anni di cassa integrazione e poi la mobilità.
«Un importante risultato raggiunto grazie alla lotta dei lavoratori e alla pressione del mondo politico e istituzionale in quanto la legislazione non stabilisce nulla in merito – spiega Massimo Andolfo della Fiom Cgil rilevando – la necessità di una norma che introduca elementi di deterrenza per chi sposta le produzioni solo per motivi di margine».
«Una nuova emergenza lavorativa che evidenza l’urgenza di definire una legge seria e severa sulla delocalizzazione che garantisca il rispetto delle persone e del territorio» sottolinea l’on. del PD Daniela sbrollini intenzionata a presentare un’interrogazione parlamentare.
Anche il Comune, vicino ai lavoratori, esprime per voce dell’assessore Gnesin «soddisfazione per l’esito della trattativa». F.B.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *