A Vicenza emergenza giudici del lavoro

Sostegno a Zigliotto. Cancellieri, che conosce bene la città, accolga le nostre richieste. Gruppo Pd in Commissione Giustizia sta lavorando in questa direzione

Le richieste da me presentate ai precedenti governi trovino adeguate risposte. Mi riferisco all’emergenza organico del Tribunale di Vicenza, dove, come sottolinea il presidente di Confindustria Vicenza Zigliotto, i giudici del lavoro hanno 1300 fascicoli a testa, il 160% in più del normale con un rapporto giudice-abitanti di uno a 23 mila (anziché uno a 11 mila).

Oggi abbiamo un Ministro della Giustizia che conosce bene la realtà di Vicenza essendone stato il prefetto. Mi auguro quindi che tutti i problemi trovino presto una soluzione adeguata ad un tribunale di una città capoluogo come Vicenza, dove si concentra un sistema produttivo industriale ed economico tra i più importanti d’Italia. Sostengo quindi il presidente Zigliotto quando denuncia che in tribunale, a causa dello scarso numero di giudici, continuano ad accumularsi controversie giudiziarie che interessano la sezione lavoro. I tempi per le udienze sono eccessivamente lunghi, le imprese sono disincentivate ad assumere e intanto l’intero sistema soffre.  In questo contesto critico si inserisce la questione della chiusura del tribunale di Bassano che dovrebbe confluire in quello di Vicenza, ma appare chiaro che quest’ultimo, nella situazione in cui versa, non potrebbe reggere. Per questo motivo ho chiesto la proroga di un anno alla chiusura dei sei tribunali destinati alla soppressione, tra cui appunto quello di Bassano e confermo che il gruppo Pd in Commissione Giustizia sta lavorando per l’accoglimento di questa richiesta che spero possa tradursi presto in certezza».

 

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *