29-30 dicembre Primarie per i candidati al Parlamento

tratto da il Giornale di Vicenza, giovedì 13 dicembre 2012 – CRONACA – Pagina 15

Primarie, che passione.

Dopo quelle per il candidato premiere, scocca l´ora di quelle per i pretende.

Il Pd nazionale ha dato il via libera e quello vicentino esulta.

A queste latitudini, le consultazioni popolari per la scelta dei candidati a Camera e Senato erano state invocate già in tempi non sospetti: è di luglio un voto unanime della direzione provinciale del partito che le chiedeva con forza. Va da sè che ieri, quando il vice-segretario Enrico Letta ha annunciato che le primarie si faranno, saranno aperte a tutti e in calendario il 29 e 30 dicembre, per i democratici vicentini è stata una vittoria. Il tono è questo, almeno quello ufficiale rappresentato da Federico Ginato, segretario provinciale.
«Una scelta coraggiosa e seria», dice Rosanna Filippin, segretario regionale. «La scelta del Nazionale – aggiunge Ginato – ci fa piacere: è la continuazione del successo delle primarie per il premier, un metodo di democrazia e partecipazione». «Una buona notizia per il Pd: 12-12-12, una data irripetibile che porterà bene – esulta Giovanni Rolando, presidente dell´Ipab -: a Vicenza possiamo eleggere tre parlamentari, uno in più rispetto al 2008 e non rischiamo più le figuracce alla Calearo, imposto dall´allora segretario Veltroni». Rolando ricorda che «20 anni fa, primi in Veneto e tra le poche federazioni in Italia, facemmo le primarie provinciali per i candidati alla Camera. contro il parere del centro del partito».
Fin d´ora i papabili scaldano i motori. Tra questi la deputata uscente Daniela Sbrollini, ma anche la bersaniana Alessandra Moretti; e poi lo stesso Ginato, Diego Marchioro, Maurizio Scalabrin, Luigi Creazzo e Angelo Guzzo solo per citarne alcuni.
Resta da capire, però, «quali saranno le regole», dicono Ginato e Rolando. E da queste dipendono tanti equlibri. Quale sarà il bacino di voto? Provinciale o circoscrizionale? Ci! sarà la doppia preferenza di genere (un uomo e una donna)? E! soprattutto: ci sarà (e quanto ampia) la quota di nominati dalla segreteria nazionale? Le regole sono attese per lunedì: nel partito il confronto sarà acceso. I vicentini, e le vicentine del Pd, sono alla finestra: (anche) alle regole è appeso il biglietto per Roma.

Be Sociable, Share!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *