«Sul restauro del tempio ossario il Governo mantenga gli accordi»

LAVORI. Interrogazione dell´on. Sbrollini al ministro della Difesa

Giovedì 02 febbraio 2012 BASSANO, pagina 36 “Il Giornale di Vicenza”

L´on. Daniela sbrollini incalza il Governo Monti sul tempio Ossario di Bassano.
Ieri, in Commissione Difesa, la deputata vicentina del Partito democratico ha presentato al ministro della Difesa Giampaolo Di Paola e al ministro dell´Istruzione Francesco Profumo un´interrogazione a risposta immediata sul completamento dei lavori di risanamento della chiesa monumentale di piazzale Cadorna.
Lavori che sono fermi da diverso tempo.
Per completare l´opera di ristrutturazione, cofinanziata in quota parte da Comune, Regione e Stato, servirebbero altri 300 mila euro. Soldi che, a quanto pare, né la Regione né il Ministero sono disposti a sborsare e che la Municipalità non può permettersi di sottrarre al proprio bilancio.
«Il Governo è al corrente di questa situazione? – chiede l´on. sbrollini – Esiste la volontà di mantenere l´impegno assunto dal precedente ministro della difesa, finanziando l´ultimo stralcio delle attività?».
La parlamentare vicentina vuole inoltre sapere se anche il Ministero dell´istruzione, considerate le specificità e le finalità storico – culturali del sito, intenda collaborare per sostenere tale spesa.
Un esborso che, fa presente l´esponente del Centrosinistra, l´ente municipale non potrà affrontare da solo, non senza tagliare altre voci di bilancio.
«Nel Tempio Ossario sono contenute le salme di più di cinquemila Caduti per la libertà – insiste l´esponente del Pd – Il patto di programma stipulato nel 2009 tra l´amministrazione comunale e il Ministero prevedeva che, una volta ultimato il restauro, l´edificio diventasse un bene di proprietà della Difesa».
«Il Governo – conclude Daniela sbrollini – intende formalizzare una collaborazione tra Stato e Regione per arrivare alla conclusione delle attività e riconsegnare l´ossario di Bassano alla cittadinanza e alle nuove generazioni?».C.Z.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *