nazionale

Basket – On. Daniela Sbrollini: “Condanna per il gesto di Danilo Gallinari, ci rimette tutta la nazionale ed il movimento”

Roma, 31 Luglio 2017

🏀 “Non posso che condannare il gesto violento di Danilo Gallinari nel match dell’ItalBasket in scena a ieri sera a Trento. Il pugno all’avversario olandese, violento ed inspiegabile, è ancor più ingiustificabile poiché commesso da un grande ed esperto campione del basket mondiale.
I giocatori di pallacanestro, soprattutto quelli della nazionale italiana, ma come tutti gli atleti professionisti, sono anche dei grandi esempi per i giovani. Per Gallinari l’onore di vestire la divisa della nazionale e la professionalità espressa da alcuni anni nell’NBA deve necessariamente fare pari con l’attenzione al proprio comportamento, soprattutto in campo. L’esempio educativo che il mondo sportivo professionistico rivolge intenzionalmente e non, a tutto il settore giovanile è enorme. Danilo Gallinari è stato in tutti questi anni di attività un esempio positivo della pallacanestro italiana, lo è stato certamente molto meno ieri dove un attimo di follia é costato caro a lui e all’Italia, le immagini hanno già fatto il giro del mondo.

La colpa più grande infatti non è semplicemente quella di aver reagito in maniera violenta, ma anche quella di aver dovuto lasciare il campo anticipatamente per l’espulsione compromettendo contemporaneamente la sua partecipazione al campionato europeo di settembre a causa dell’infortunio che dal gesto è conseguito. I campionati europei sono l’obiettivo stagionale agonistico più importante per la Federazione, e ora il team azzurro dovrà fare a meno della sua ala più importante.
In bocca al lupo a Diego Flaccadori che si inserirà tra gli azzurri da oggi e a tutta la nazionale italiana. Questo episodio non deve assolutamente compromettere l’attenzione e l’impegno di tutto il gruppo in vista dei campionati europei, forza azzurri!”

On. Daniela Sbrollini
Responsabile dipartimento sport PD

In parlamento nasce la nazionale di calcio femminile

Nasce la nazionale di calcio femminile del parlamento italiano ,
On.Sbrollini : il calcio femminile può rimuovere le discriminazioni  di genere
 

È nata la nazionale di calcio femminile del parlamento italiano, l’iniziativa, presentata oggi nella sala stampa della Camera dei Deputati  ha visto subito l’adesione della deputata vicentina Daniela Sbrollini, responsabile nazionale Sport e Welfare del Partito Democratico.

“Abbiamo scelto di presentarci in questa data – spiega Sbrollini – non casualmente: domani 25 novembre è la giornata nazionale contro la violenza sulle donne. Ci impegneremo perché lo sport possa essere motivo di emancipazione delle donne,  uno strumento educativo e di inclusione universale che vale per tutti, sia per uomini che per donne.
Siamo soddisfatte dell’ iniziativa di questa mattina, e siamo pronte per scendere in campo già stasera per una prima partita di allenamento inaugurale contro la nazionale maschile dei parlamentari.
Voglio precisare che l’iniziativa é sostenuta economicamente dalle stesse deputate che parteciperanno alla squadra, divise, affitto del campo, trasferte… é tutto a nostro carico  lo faremo perché crediamo di poter trasmettere con lo sport e con la nostra partecipazione una testimonianza utile al superamento delle discriminazioni delle donne nello sport e a rilanciare lo sport femminile, in particolare il calcio. Il calcio femminile infatti é in grande crescita sia se consideriamo le tifose che le giovani atlete che giocano nelle reale calcistiche in tutto il Paese.
Per questo progetto si sono messi da parte tutti gli interessi partitici , la squadra è formata da deputate di tutti i gruppi parlamentari, ulteriore testimonianza che lo sport, quando organizzato per obiettivi educativi e sociali condivisi sa unire e superare ogni barriera. “
On. Daniela Sbrollini

nazionale parlamentaril’On. Daniela Sbrollini con la maglia della nazionale n. 21

Link consigliati

News in Pillole