Home

Gli articoli in home verranno visualizzati nella home page

Crepe ed infiltrazioni al tribunale di Vicenza On. Daniela Sbrollini: “Situazione inaccettabile, già in contatto con Ministero”

Nota stampa
“La stampa locale sta giustamente evidenziando in questi giorni la condizione drammatica dell’edificio del nuovo Tribunale di Vicenza. Una struttura così nuova non può avere queste problematiche, se poi si tratta di un edificio pubblico, ancor più un tribunale, ecco che diventa necessario accertare le responsabilità.
Qualcosa sicuramente non è funzionato nella costruzione dell’edificio o nella manutenzione perchè non è possibile che esistano problematiche strutturali apparentemente così gravi in un’opera costruita solo pochi anni fa.
Appena appresa la notizia mi trovavo in Aula alla Camera dei deputati con il Sottosegretario alla Giustizia Gennaro Migliore, l’ho avvertito e mi ha garantito che seguirà personalmente la vicenda.Poco dopo insieme abbiamo anche avvertito il Ministro Andrea Orlando.
Ho depositato oggi un’interrogazione parlamentare per avere al più presto una nota scritta dall’esecutivo, è una questione delicata ma cui il Governo intende collaborare.”

On. Daniela Sbrollini

TESTO DELL’INTERROGAZIONE PARLAMENTARE
+++
On. Daniela Sbrollini
Interrogazione 
Interrogazione a risposta orale

Al Ministro della Giustizia Andrea Orlando
Al Sottosegretario alla Giustizia Gennaro MigliorePer sapere,
– premesso che
Negli ultimi giorni il Corriere del Veneto ed Il Giornale di Vicenza hanno evidenziato come nell’edificio del nuovo Tribunale di Vicenza con sede  Borgo Berga – Via Ettore Gallo, 24 – 36100 Vicenza (VI) insistano importanti crepe nella muratura ed infiltrazioni d’acqua piovana che mettono a rischio l’incolumità dei lavoratori e compromettono il decoro della funzione giudiziaria della struttura.
Il Presidente del tribunale di Vicenza  Alberto Rizzo, alla luce delle nuove problematiche comparse nella struttura  dell’edificio ha immediatamente investito il Comune di Vicenza e convocato la commissione permanente sollecitando tempestivi e risolutivi interventi diretti a sanare le disfunzioni  che si sono presentate. Il Comune di Vicenza, proprietario dell’immobile, è stato sollecitato ad intervenire immediatamente.
E’ inaccettabile che un edificio pubblico, ancor più un Palazzo di Giustizia, sia in queste condizioni: occorre immediatamente non solo accertare le responsabilità che hanno portato il verificarsi di questa situazione ma anche garantire al più presto la massima sicurezza e la funzionalità di un edificio strategico per il territorio e fortemente impegnato a garantire la domanda di giustizia.

Se il Governo è a conoscenza dei fatti esposti
Se e come il Ministero della Giustizia interverrà per garantire la sicurezza, la piena funzionalità e l’ordinato e continuo impegno della funzione giudiziaria del nuovo tribunale di Vicenza nonché la corretta manutenzione dell’immobile

 +++

Approvata legge contro il Cyberbullismo – Sbrollini : “Grande soddisfazione, impegnamoci soprattutto sulla prevenzione”

+++ COMUNICATO STAMPA +++

La Camera dei deputati ha approvato in prima lettura il progetto di legge che contrasta il fenomeno del Cyberbullismo

Il lavoro è stato frutto di un lungo iter parlamentare nelle Commissioni Affari Sociali e Sanità e Giustizia

L’On. Daniela Sbrollini
, Vicepresidente della XII Commissione affari sociali e sanità esprime la sua soddisfazione : ”In un momento di grande clamore mediatico che deriva purtroppo da gravi episodi di cronaca la politica ha saputo decidere e votare un testo molto importante.
Con questo voto si introducono delle regole che puniscono severamente l’oppressione fisica e psicologica del più forte nei confronti del più debole.
Si inaspriscono le pene per lo stalking telematico e si introduce un ulteriore sostegno alle operazioni di controllo e repressione dei reati informatici per  polizia postale ma soprattutto dall’approvazione di questa legge chiunque (maggiorenni compresi), sia vittima di cyberbullismo, può richiedere ai gestori e agli operatori della rete di rimuovere i contenuti che lo riguardano personalmente e in caso di negligenza rivolgersi direttamente al garante per la privacy.

Si deve continuare a lavorare sulla prevenzione, il contrasto del fenomeno è più efficace se ci si occupa di creare una cultura che contrasti la violenza, fisica e verbale attraverso qualsiasi forma e in cui chi è più debole viene sempre sostenuto . Con questa legge alle scuole di ogni ordine e grado è demandata la promozione dell’educazione all’uso consapevole della rete Internet e ai diritti e doveri derivanti dal suo utilizzo. In ogni istituto tra i docenti sarà individuato un referente contro il bullismo che coordinerà le diverse iniziative di prevenzione e contrasto dei fenomeni.

Un altro importante passo avanti nella tutela dei più deboli e per la creazione di una cultura che rifiuti la violenza promuovendo invece il rispetto della persona.”

 

Il Partito Democratico nazionale ribadisce la sua posizione assolutamente favorevole alla candidatura di Roma per le olimpiadi del 2024.

41dd37d9-911c-4a2a-8c68-94def9306cf3
Il Partito Democratico nazionale ribadisce la sua posizione assolutamente favorevole
alla candidatura di Roma per le olimpiadi del 2024.  La responsabile nazionale Sport e Welfare On. Daniela Sbrollini dichiara
” Ribadisco il pieno sostegno alla candidatura olimpica Roma 2024, la città di Roma insieme al sostegno assoluto del Coni e del Governo italiano ha già avviato da tempo questo il progetto di candidatura. Roma 2024 sta sfidando altre grandi città  per guadagnarsi l’onore di organizzare il più grande evento sportivo del mondo.  Il dossier presentato descrive una strategia che è un’enorme opportunità di rilancio sportivo e culturale per l’Italia e la chance storica di un’innovazione urbanistica e dell’impiantistica sportiva di Roma e delle altre sedi olimpiche. Questa è una candidatura di tutta l’Italia che vuole ancora una volta dimostrare al mondo di esser capace di ospitare ed organizzazione grandi eventi internazionali. Il PD sostiene pienamente il lavoro del comitato promotore Roma2024 guidato da Luca di Montezemolo, e i progetti avviati da Giovanni Malagó con il Comitato Olimpico –conclude Sbrollini-  e come parlamentare sono a disposizione di tutte le istituzioni sportive per promuovere questo straordinario progetto”

+++ Evelina Christillin è la prima donna eletta nel board FIFA +++

c_2_contenutogenerico_2533914_dettaglio_upiimagenewstop
On. Daniela Sbrollini: orgoglio e soddisfazione, ora ancora al lavoro insieme per il calcio italiano

“Orgoglio e soddisfazione. I migliori auguri di buon lavoro a Evelina Christillin prima donna eletta nel board Fifa, il vertice del calcio mondiale.
Sono davvero orgogliosa che la prima donna eletta nel massimo organo del calcio internazionale possa essere italiana. Il Calcio italiano ha molti problemi che purtroppo  spesso oscurano  grandi potenzialità e professionalità.
Voglio anche fare i miei personale complimenti al Presidente FIGC Carlo Tavecchio e al DG Michele Uva per questo risultato storico, la federazione ha sostenuto la manager piemontese fin dall’inizio.

La manager Evelina Christillin merita pienamente questa nomina, con lei mi accomuna non solo la grande passione per lo sport ma anche il tifo per la Juventus. Non vedo l’ora di poter collaborare assieme per il futuro dello sport italiano.
Il calcio italiano ha grandi potenzialità, soprattutto all’estero nei mercati emergenti. Christillin  è la figura che può ridare slancio internazionale al calcio italiano, con questo risultato l’Italia torna a contare veramente nel massimo organo internazionale che governa il calcio.

On. Daniela Sbrollini
Responsabile Sport e Welfare PD
VicePresidente XII Commissione
Affari Sociali e Sanità – Camera dei Deputati

Approvata mozione PD per contrasto illegalità nel ciclo dei rifiuti in Veneto

On. Daniela  Sbrollini : “Camera approva all’unanimità mozione contro infiltrazione mafiosa sui rifiuti, coinvolto anche il Veneto”

ROMA, 14 settembre 2016

“Oggi la Camera dei deputati ha ascoltato l’esame della relazione della commissione d’inchiesta parlamentare sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e illeciti ambientali. E’ ampiamente coinvolta anche regione Veneto.
L’On. Alessandro Bratti, presidente della Commissione dopo aver riferito all’Aula ha sottoscritto una mozione per impegnare il Governo ad affrontare e risolvere le grandi problematiche di illegalità rilevate anche sul territorio veneto.

Ci sono pericolosi segnali di infiltrazione mafiosa nel ciclo dei rifiuti anche al nord est , un  comportamento illegale diffuso. L’inchiesta condotta dalla Commissione d’inchiesta, fortemente voluta dal gruppo parlamentare del Partito Democratico, evidenzia come ormai le sinergie tra le criminalità organizzate, compreso quella siciliana, abbiano da tempo oltrepassato i propri confini geografici anche nel settore del ciclo dei rifiuti inserendosi prepotentemente nel business dello smaltimento. Questa commissione d’inchiesta parlamentare è stata fondamentale per tornare a porre nell’agenda politica un tema così importante e delicato ma allo stesso tempo spesso sottovalutato.
L’obiettivo principale del Governo e del Parlamento devono essere la tutela dell’ambiente e della salute di tutti i cittadini. Proprio con questo intento la mozione approvata oggi impegna il governo a intraprendere ogni iniziativa utile al fine risolvere le questioni evidenziate dalla commissione sul ciclo dei rifiuti anche in collaborazione con gli enti locali.

La politica deve impegnarsi urgentemente non solo per risolvere le situazioni di illegalità, ma per promuovere un nuovo modello di sviluppo basato sul rispetto dell’ambiente, della salute e sul rifiuto assoluto dell’illegalità. Ora serve un’azione comune a tutti i partiti e a tutti i livelli istituzionali per sconfiggere un sistema malato. Contemporaneamente è necessario trovare una collaborazione con le categorie e le aziende del settore per  un cambio di mentalità che sia  profondo anche nel mondo dell’industria.

L’On. Alessandro Bratti sarà con me nelle prossime settimane in Veneto, dove incontreremo le principali realtà ambientali ed industriali per provare anche in aiuto agli enti locali ad attuare politiche di bonifica e sviluppo del territorio. Solo un’azione forte di Governo e coordinata con le forze locali può sconfiggere le situazioni di illegalità che danneggiano gravemente il nostro territorio.”

TESTO COMPLETO DELLA MOZIONE APPROVATA

On. Daniela Sbrollini
Vicepresidente XII Commissione Affari Sociali e Sanità
Camera dei deputati

Capooling a Torrebelvicino, Sbrollini e Guarda : “Cambiamento improvvisato, occorre maggior confronto con scuola e famiglie”

+++COMUNICATO STAMPA +++

 

12191216_415082158681614_7670302237819206481_o

 

Torrebelvicino (VI) , 9 settembre 2016

 “Voglio esprimere la mia preoccupazione dopo aver appreso che nel comune di Torrebelvicino(VI) l’amministrazione comunale ha scelto di eliminare improvvisamente un servizio di trasporto “Scuolabus” sicuro ed organizzato per adottare frettolosamente un servizio di carpooling. – lo dichiara l’On. Daniela Sbrollini, VicePresidente della XII Commissione Affari Sociali e Sanità alla Camera dei Deputati –

A pochi giorni dall’ inizio delle attività scolastiche gli utenti si troveranno in estrema difficoltà con un servizio nuovo non ancora testato in un territorio che vede una residenzialità diffusa, va garantita ai bambini e alle famiglie la sicurezza di un servizio certo, sicuro e comodo.

Mi ritrovo nelle parole espresse dal Consigliere comunale Nicolas Lazzari e nella sua lettera con la quale chiede il ripristino, almeno per quest’anno scolastico, del servizio di scuolabus.

L’ipotesi del carpooling – conclude Sbrollini –  può essere una scelta legittima dell’amministrazione, ma è un servizio nuovo che necessita sicuramente un’adeguata pianificazione. Per queste piccole-grandi rivoluzioni occorre un coinvolgimento attento di tutte le parti interessate a partire dalle famiglie e dalla scuola.”

“Nel vicentino, non è un caso isolato…”, la consigliera regionale Cristina Guarda dichiara che “Le mie preoccupazioni sulla scelta di adottare un sistema di carpooling scolastico da parte di una pubblica amministrazione stanno nella mancata sperimentazione preliminare, il servizio dovrebbe essere testato prima di stravolgere un sistema, soprattutto per permettere ai genitori di provarlo e conoscerlo. Sono lecite le preoccupazioni dei genitori e del consigliere Nicolas Lazzari.”

I dubbi sollevati toccano temi che stanno a cuore le famiglie: “La sicurezza del trasporto dei loro figli e la garanzia che il servizio funzioni, sono temi comprensibili e condivisibili, soprattutto in mancanza di una sperimentazione preliminare. I servizi di mobilità sostenibile sono in crescita nella nostra regione, soprattutto in periodi di crisi, ma vanno sperimentati prima di calarli sul territorio e va garantito un risparmio vero per il cittadino e non solo un cambio di portafoglio” “Garantire che la spesa del trasporto non sia una scusa di bilancio per spostare il costo del trasporto, dalle casse comunali ai genitori direttamente,- conclude Guarda-  infatti il carpooling ha comunque un costo da condividere”.

On. Daniela Sbrollini
Cons. Cristina Guarda

Sanità – Lea definitivamente approvati : On. Sbrollini “ La sanità si rinnova garantendo nuovi diritti a tutti”

 

Roma, 9 settembre  2016

 

Dopo 15 anni, arrivano i nuovi Livelli Essenziali di Assistenza. Quest’anno sono già garantiti 800 milioni di euro per le nuove prestazioni sanitarie, una somma destinata a crescere con la prossima legge di stabilità. La conferenza Stato – Regioni ha approvato definitivamente l’entrata in vigore di tutte le nuove prestazioni e le Regioni in queste settimane sono tenute ad organizzarsi al più presto per garantire i servizi descritti nella legge. Per monitorare e sostenere questo processo di attivazione è stata richiesta l’immediata attivazione della Commissione Nazionale per l’aggiornamento dei LEA e l’appropriazione del SSN.

Contemporaneamente la Commissione si è espressa anche per rimuovere dalla lista delle prestazioni garantite tutte quelle attività obsolete, superate e poco erogate al fine di risparmiare risorse e mantenere sostenibile l’applicazione dei nuovi servizi.

Nei nuovi Lea rientrano moltissimi servizi fondamentali per la cura ed il sostegno alla persona come  il nuovo nomenclatore per le protesi e ausili, il piano vaccinale, lo screening neonatale, la fecondazione assistita omologa ed eterologa (comprese le prestazioni che precedono l’accesso alle tecniche) e la cura per l’endometriosi. Ma anche la dipendenza dal gioco d’azzardo e le cure per l’autismo, la terapia del dolore (con l’anestesia epidurale per il parto).

Un grande passo avanti per la Sanità italiana, che si rinnova e dando nuovi diritti a sempre più persone. Dietro a questa scelta c’è l’ennesima dimostrazione dell’attenzione e della sensibilità politica della maggioranza e del Governo per quanto riguarda i temi della Sanità. Come Vicepresidente della XII Commissione Affari Sociali e Sanità voglio complimentarmi ancora una volta per lo straordinario lavoro legislativo della mia commissione, che sta pian piano completamente rinnovando il welfare del nostro Paese.

Sanità, S. Bortolo – Sbrollini: “Piena fiducia sul lavoro del primario Riboni”

+++COMUNICATO STAMPA +++

 

6 settembre 2016

“La scelta dell’ ULSS6 di sospendere il primario Riboni è una decisione profondamente sbagliata, la vicenda della “gara degli aghi” ha avuto un enorme risalto mediatico e rischia ancora, dopo diversi mesi, di gettare discredito sul nostro Ospedale San Bortolo e sul reparto di Pronto Soccorso che invece è gestito con serietà e professionalità da molti anni. Il dott. Riboni è’ stato il primo a denunciare ed a dissociarsi dall’accaduto difendendo giustamente la professionalità delle tante donne e uomini che lavorano nel suo reparto.L’interesse prioritario della sanità dovrebbe essere quello della cura e della massima tutela ai cittadini, questa vicenda invece sta venendo strumentalizzata per fini diversi.

Nel mio ruolo di Vicepresidente della XII Commissione Affari Sociali e Sanità della Camera dei deputati voglio esprimere la mia più totale fiducia per Vincenzo Riboni e per il grande lavoro che ha costantemente svolto per l’ospedale vicentino in tutti questi anni. Ora, come annunciato ieri dalla stampa, aspetteremo l’esito del giudizio del ricordo presentato da Vincenzo Riboni e dall’ANPO . Tutti i vicentini devono sentirsi liberi e tranquilli di frequentare un ambiente delicato come quello del pronto soccorso sapendo di trovare in quel luogo professionisti che abbiano le capacità, la sensibilità ed un etica del lavoro straordinarie.”

Alle piscine di Vicenza convegno sull’impiantistica natatoria e sportiva.

Il Summer Acquanetwork Meeting – Management Convention si è svolto questa mattina 31 agosto presso le piscine di Vicenza in viale Ferrarin alla presenza dei principali protagonisti del mondo del nuoto italiano e della gestione dell’impianti sportivi dell’acqua. L’incontro è stato un’occasione dì analisi e progettualità sullo stato e sul futuro del settore nuoto nel nostro Paese. A moderare l’intero programma é stato Marco Tornatore di Aqquatix che ha portato anche i saluti del Presidente Anif (Associazione Nazionale impianti sportivi e fitness) Gianpaolo Duregon. Presente anche l’assessore alla formazione del comune di Vicenza Umberto Nicolai che ha ricordato come grazie alla grande attività sportiva praticata a Vicenza lo stato di obesità delle giovani generazioni sia inferiore a tante altre realtà venete ed italiane. 
14064177_945069508931751_2995767118313207353_n

 

Al suo fianco la deputata vicentina Daniela Sbrollini del Pd che ha aperto la giornata di approfondimento sottolineando le principali novità normative all’attenzione del parlamento per lo sport dilettantistico e le novità di finanziamento per gli impianti sportivi in tutti i comuni italiani:

“Anche il nuoto, come la maggioranza delle realtà sportive dilettantistiche, è un settore che da troppi anni chiede delle risposte,  ha bisogno di cambiamento  attraverso una riforma semplice ma radicale. Attraverso il progetto di legge che ho scritto si intende poter offrire la possibilità alle realtà sportive e agli investitori di poter creare valore facendo attenzione alla qualità dell’offerta formativa e sportiva . Anche dagli ultimi dati ufficiali del Coni emerge che gli iscritti alle piscine sono sempre di più, sempre più persone stanno avvicinandosi non solo alla passione per l’acqua e per il nuoto ma anche ai benefici che questo sport riesce a dare in termini di salute. Lo sport non ha e non deve avere colore politico, lo sport è di tutti. Il mio progetto di legge sottoscritto da tutti i gruppi parlamentari vuole investire sui migliaia di giovani e di professionisti che oggi purtroppo ancora oggi vengono disincentivati dalle attuali regole a proseguire nel loro impegno per lo sport. Per lo Stato e per tutte le amministrative pubbliche investire in sport ed in salute non é solamente un scelta giusta, ma é una scelta intelligente perché attraverso lo sport è possibile migliorare enormemente la qualità della vita dei cittadini e di tutta la comunità. Sport significa salute, benessere, educazione, cultura, turismo, valorizzazione o creazione di impianti sportivi, opportunità di quindi lavoro e crescita economica sana. Un ringraziamento particolare lo voglio rivolgere a Paolo Gecchelin presidente di piscine di Vicenza per aver ospitato questa giornata sul futuro dello sport e per il lavoro  straordinario che sta compiendo per la nostra città. Piscine di vicenza é un riferimento agonistico , ricreativo e per il benessere in tutto il vicentino. Se Vicenza sarà Città Europea dello Sport cercheremo di esportare questo modello di gestione dello sport dilettantistico”.

Scuola – On. Sbrollini : Da lunedì sarò al Ministero dell’istruzione, battaglia trasversale per garantire il diritto allo studio”

6/8/2016

 

“L’organico del personale docente delle scuole statali del Veneto è “uscito” pesantemente penalizzato dalla manovra di contenimento della spesa pubblicaTremonti-Gelmini, negli ultimi 5 anni a fronte di un importante aumento degli studenti gli insegnanti invece sono diminuiti.

Nella provincia di Vicenza mancano all’appello 100 insegnanti per rispettare l’organico di fatto, ovvero l’organico necessario a garantire il buon funzionamento della scuola e il diritto allo studio.

Dopo l’interrogazione posta al Ministro Giannini  ieri ho avuto un incontro con le sigle sindacali della scuola e con alcuni amministratori locali dell’alto vicentino, area particolarmente messa in difficoltà senza nuove nomine, per cercare di fare il punto della situazione e adottare una strategia perché in breve tempo da Roma arrivi l’autorizzazione all’aumento dell’organico. La realtà è drammatica in alcuni istituti e al Ministero conoscono bene la situazione. Dopo tanti anni di tagli e tempo che anche nel Veneto venga riconosciuta la necessità e l’urgenza di rinnovare ed ampliare parte del corpo docente, perché si abbia così disponibilità di risorse che non siano solamente il minimo rispetto delle normative ma che rappresentino anche la possibilità di far lavorare gli insegnanti con strumenti di sostegno adatti a garantire qualità all’insegnamento.

Nella prossima settimana sarò nuovamente a Roma per incontrare i vertici del Ministero dell’istruzione e fare chiarezza sulle motivazioni che hanno scatenato questa emergenza e  cercando contemporaneamente delle soluzioni che permettano di ripartire nel prossimo anno scolastico rispettando la sicurezza e gli standard ministeriali ed il diritto allo studio.
Ci serviremo di ogni mezzo possibile per raggiungere il nostro obiettivo, politica, sindacati, scuole e genitori questa volta fanno squadra davvero, perché è in gioco il futuro dei nostri ragazzi e del nostro territorio.”

On. Daniela Sbrollini

Link consigliati

News in Pillole