Conferenza Stampa

Presentata a Roma la riforma dello sport dilettantistico

Approvata legge sul limite mandati CONI – On. Daniela Sbrollini: “Un altro tassello importante per il rinnovamento dello sport italiano”

 

Il parlamento ha definitivamente approvato la norma sul limite dei mandati per i vertici del CONI, del CIP e delle Federazioni Sportive nazionali. Un provvedimento fortemente voluto e che punta al rinnovamento delle figure ai vertici dello sport italiano: d’ora in avanti non si potranno svolgere più di tre mandati per la durata di tre quadrienni olimpici.
Ciò garantirà in futuro un importante ricambio generazionale all’interno del mondo dello sport italiano, favorendo maggior dinamicità nel lavoro delle federazioni e garantendo anche un riequilibrio di genere all’interno dei ruoli chiave dello sport. Allo stesso tempo si consente agli attuali presidenti il tempo di continuare a governare portando a compimento tutti i progetti avviati.
Questa legge, che è stata fortemente voluta da Parlamento e dal Governo, è il frutto di un intenso lavoro costruito insieme al Ministro dello Sport Luca Lotti. Nello stesso giorno in cui la Camera dei deputati approva una legge di stabilità con all’interno un ricchissimo pacchetto sport che rivoluziona positivamente il panorama dilettantistico e professionistico italiano al Senato si compie definitivamente anche questa riforma. Mai parlamento e Governo avevano fatto così tanto per innovare lo sport italiano.

  • On. Daniela Sbrollini
    Responsabile dipartimento Sport PD

Ultrà Lazio – On. Sbrollini : “Ferma e dura condanna di tutto il PD, fuori l’odio dagli stadi”

24 Ottobre 2017

“La mia più dura e ferma condanna agli ultrà laziali che hanno diffuso l’immagine di Anna Frank con la maglia della Roma e altre scritte antisemite come “romanista ebreo”. La mia condanna anche ai loro complici tra alcuni ultras che hanno permesso che ciò accadesse. L’antisemitismo come ogni forma di discriminazione, di razzismo, di odio devono essere combattute. Gli stadi devono essere luoghi di passione e di festa, di incontro e di cultura sportiva in cui le ideologie, soprattutto quelle più estreme, devono stare fuori.

Bene ha fatto la Federcalcio ad aprire subito un’inchiesta. Se è vero che la Lazio ha sempre condannato ogni forma di razzismo, è vero anche che bisogna fare ed investire di più nel rapporto con i propri tifosi. Non è la prima volta che i gruppi più radicali di ultrà biancocelesti compiono gesti di questo tipo. Molto probabilmente nella nuova legge per la distribuzione dei diritti tv una quota considerevole sarà destinata alle società capaci di riempire gli stadi, se la Lazio vuole tornare a riempire l’Olimpico non è certo su questi “tifosi” che deve investire, ma lo deve fare invece a partire dai propri tifosi veri, creando un clima di passione positivo che coinvolga in particolar modo le famiglie.

Sottoscrivo in pieno l’appello del Segretario Matteo Renzi che ha proposto alle squadre di scendere in campo con la Stella di David al posto dello sponsor per la prossima giornata.
Il prossimo derby Roma Lazio del 18 Novembre dovrà essere una festa per la capitale, come lo è stato il derby tra Inter e Milan pochi giorni fa. Nessuno deve permettere che all’Olimpico in quel weekend, come in tutti gli altri, vada in scena l’ennesima occasione di scontro tra frange criminali.
Voglio esprimere a nome di tutto il Partito Democratico grande apprezzamento nei confronti del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per essere prontamente intervenuto nel sottolineare e condannare la gravità di questi gesti e per essersi immediatamente messo in contatto con il Ministero dell’Interno.
Nel mio ruolo di parlamentare e responsabile Sport per il PD, su questo tema, il Ministero troverà sempre disponibilità e collaborazione. “

On. Daniela Sbrollini
responsabile dipartimento Sport PD

Rassegna stampa luglio 2017

Conferenza stampa “Salute nelle Città”

È di pochi giorni fa l’allarme lanciato dagli esperti sulla crescita del rischio di malattie croniche non trasmissibili – in particolare diabete e obesità – riscontrato negli abitanti delle città. A questo si accompagnava la “Lettera aperta ai Sindaci italiani per promuovere la salute nelle città come bene comune”, siglata da Health City Institute, Associazione nazionale comuni italiani (Anci), Federsanità Anci, Rete italiana città sane dell’Organizzazione mondiale della sanità, Coni, Istituto superiore di sanità, rivolta agli oltre 8mila sindaci italiani.
La XII Commissione Affari sociali e sanità della Camera dei deputati ha approvato all’unanimità, con parere favorevole del Governo, una mia risoluzione in materia di salute nelle città. Il documento, articolato per punti, indirizza il Governo ad adottare diverse misure per sviluppo di politiche per la salute nelle aree urbane del nostro Paese.

Mozione completa
Il progetto

In Comune a Vicenza sul tema sicurezza

Più sicurezza per il nostro territorio: Venerdì 17 luglio ho incontrato le commissioni consiliari “Servizi alla popolazione” e “Affari istituzionali” di Vicenza. Abbiamo approfondito il nuovo decreto sicurezza che riguarda in particolare gli ambienti urbani. Collaborare tra istituzioni è la soluzione più efficace per risolvere i problemi dei cittadini.
Questi i punti chiava dell’impegno sottoscritto dal Comune e dai parlamentari:

-un consistente aumento della forza organica della Questura di Vicenza, portandola allo stesso livello delle Questure di Padova e di Verona che per popolazione, estensione territoriale, elementi socio-economici e reati denunciati hanno caratteristiche analoghe a quelle della provincia di Vicenza.

– la possibilità che per quei Comuni che hanno bilanci sani, come quello di Vicenza, siano allentati i vincoli che impediscono assunzioni (polizia locale).

– la revisione di leggi che interferiscono con l’applicazione e l’esecuzione della pena.

Abbiamo concordato di ritrovarci più avanti per verificare insieme il lavoro fatto.

Approvata la mia mozione “Salute nelle città bene comune”

Alla Camera dei deputati approvata all’unanimità la mia mozione “Salute bene comune nelle città” ! Grazie al Governo, Ministero della salute e tutti i colleghi per aver collaborato e contribuito ad approvare un testo importantissimo per lo sviluppo di politiche che garantiscano salute, attività sportive e qualità della vita in ambiente urbano. Il documento sancisce finalmente le linee di una visione complessiva dello stato su questi temi: è un altro tassello per la riforma del nostro sistema di welfare: stiamo sostituendo pian piano una forma assistenziale di welfare, con un welfare invece generativo e partecipativo che si pone alla base di un nuovo patto sociale!

Testo approvato dalla Commissione

Assemblea Assosport a Vicenza

Assosport ha scelto Vicenza per la sua assemblea nazionale: “Sport: un business oltre i confini.”  Lo sport business è un volano fondamentale per la crescita dell’Italia. Sanita, cultura, educazione, turismo, produzione industriale e digitalizzazione… Tutti temi in cui lo sport può giocare da protagonista e far crescere l’Italia in termini di ricchezza, benessere e occupazione. Sono intervenuta anche a nome del Ministro dello Sport Luca Lotti: entro alcuni mesi il Governo ed il Parlamento approveranno riforme importanti per questo settore.

Intervista Vaccini – Sbrollini (PD): ” Obbligo vaccini necessaria per tutelare la salute pubblica”

RiminiWellness la presentazione del mio progetto di legge

Rimini Wellness

La mia riforma dello sport dilettantistico sarà approvata entro la legislatura. Governo, Parlamento, associazioni di categoria e sportivi dilettanti convergono sulla necessità di una riforma e convergono sui punti chiave inseriti nel mio progetto di legge.
Giovedì 1 Giugno sono stata relatrice al convegno di Anif-EuroWellness a Rimini. Presso la sala Diotallevi della Fiera di Rimini (gruppo fieristico IEG Rimini/Vicenza) è stato presentato il mio progetto di legge di riforma dello sport dilettantistico (A.C 3936) depositato alla Camera dei deputati e già in corso di analisi presso la VII Commissione.
Sono intervenuti in videoconferenza il Ministro dello Sport Luca Lotti e il Sottosegretario alla Salute Davide Faraone.

Link consigliati

News in Pillole